Agricoltura, parchi, biodiversità

La Sezione LIPU di Parabiago, insieme ai Circoli di Legambiente dei Comuni del Parco del Roccolo, è lieta di invitarvi all'incontro pubblico che si svolgerà a Nerviano (MI) mercoledì 20 aprile 2011. L'appuntamento è per le 21 in Piazza Manzoni, presso l'ex Convento degli Olivetani, sede del Municipio, dove avremo a disposizione la prestigiosa Sala Bergognone.

Il tema della serata è "Parco del Roccolo e Parco dei Mulini: quale agricoltura e quali opportunità".

Verrà presentato il filmato di Marco Tessaro "Tra agricoltura e biodiversità nel Parco Agricolo Sud Milano". Seguiranno interventi di:

  • Marzio Marzorati — Responsabile Parchi Legambiente Lombardia
  • Massimo Soldarini — Responsabile Settore Volontariato LIPU
  • Nicolò Reverdini — Agriturismo “La Forestina” di Cisliano
  • Luigi Brognoli — Agriturismo “Murnee” di Busto Garolfo
  • Alberto Venegoni — Istituto Agrario “Gregorio Mendel” di Villa Cortese

Al termine, la Cooperativa “Le Strade del Fresco” offrirà a tutti i partecipanti un rinfresco a base di prodotti di agricoltura biologica.

Ingresso libero.

Scarica la locandina (PDF, 269 kB)

"Parco del Roccolo e Parco dei Mulini: quale agricoltura e quali opportunità"

Per un'alimentazione sana, contro il consumo di suolo, nel rispetto della Natura

I “Parchi Locali di Interesse Sovracomunale”, oggi così numerosi in Lombardia, hanno finalità diverse da quelle dei Parchi Naturali (nazionali e regionali) veri e propri. Ma il loro ruolo nella conservazione della biodiversità può essere importante, specialmente quando occupano posizioni di rilievo nella rete ecologica, come il Parco del Roccolo, o quando, come il Parco dei Mulini, racchiudono ambienti delicati come il corso del Fiume Olona.

L'ambiente di questi parchi “di prossimità” non è natura selvaggia: spesso nel loro territorio non vi è quasi nulla che non sia frutto del lavoro dell'Uomo, e in particolare, del lavoro degli agricoltori.

Nel corso del ventesimo secolo, sia il mondo dell'agricoltura che l'ambiente delle nostre campagne hanno subito profonde trasformazioni, spesso in senso peggiorativo. Oggi più che mai, la tutela della biodiversità nei Parchi Locali passa attraverso una riqualificazione dell'agricoltura, che deve affrontare una triplice sfida: produrre alimenti di qualità, produrre reddito per chi la esercita, produrre valori ambientali per la collettività.

Nuova mangiatoia

Nuovo modello di mangiatoia

Questa mangiatoia artificiale va bene montata su un balcone o fissata a un muro o a un albero.

Nei boschi abbiamo visto che la mangiatoia a tramoggia è stata scelta da molti uccelli granivori e insettivori.

Le costruiamo nella nostra sede di Parabiago su richiesta. Quindi portate dei pezzi di legno larghi 15x30 centimetri: le costruiremo insieme. Noi ci mettiamo le viti e il tempo per costuirla in compagnia.

Ad esempio, per questa ci sono volute due riunioni per assemblarla tra le chiacchere e le varie prese di posizione sul da farsi per recuperare i soldi per mantenere attiva la sede. In attesa della verniciatura finale, fa bella mostra di sé ai piedi del gufo di compensato che ormai da quasi vent'anni è la mascotte delle nostre bancarelle.

 

E adesso, correre!

Abbiategrasso, 13 febbraio 2011. Se pensate ancora che i soci della LIPU non escano mai all'aria aperta senza un binocolo appeso al collo, ecco la notizia che aspettavate. Mai sentito parlare del Gruppo Podistico LIPU che si è formato intorno al Centro Recupero Animali Selvatici "La Fagiana" di Magenta?

Bene, domenica scorsa il Gruppo Podistico Avis di Abbiategrasso aveva organizzato una corsa campestre non competitiva di grande richiamo, con lo scopo dichiarato di mettere in pista il maggiore numero possibile di corridori. Per l'occasione, la squadra della LIPU si è arricchita di atleti di rinforzo, fra cui alcuni rappresentanti della Sezione di Parabiago.

Foto di gruppo - Gruppo Podistico LIPU

A questo punto, mi tocca ammettere che io non c'ero... e che, fra i compagni di squadra che al momento di fare la foto di gruppo erano andati a farsi un caffè, e gli organizzatori che si ricordavano di fermare il cronometro solo quando andavi a chiedergli il tempo, e intanto avevi già fatto anche la doccia... le notizie provenienti dalla nostra delegazione sfumano già nella leggenda! Non mi rimane che riportare qualche immagine pubblicata dall'organizzazione, che da parte sua dichiara che alla manifestazione hanno partecipato 1700 corridori e 49 gruppi.

Un passaggio della corsa

I migliori in Strada Chiappana

Sostenere la LIPU, con gusto!

Siamo in dicembre, ed è già aperta in tutta Italia la nostra "campagna natalizia", la grande raccolta fondi che quest'anno punta a sostenere la rete delle Oasi LIPU. La generosità di chi vorrà offrire il proprio sostegno alla LIPU è ben ricompensata, vista la qualità dei prodotti di agricoltura biologica che abbiamo preparato.

Anche quest'anno l'omaggio principale saranno le lenticchie "piccole di montagna", che stavolta saranno accompagnate dalla pasta di semola di grano duro dello stesso produttore. Ma per i più generosi, sarà possibile aggiungere anche del vino: il Nero d'Avola "SuperBIO".

I volontari LIPU della Sezione di Parabiago saranno presenti nel pomeriggio di sabato 4 dicembre a Legnano, in Corso Garibaldi angolo Via Palestro, e per tutta la giornata di domenica 5 dicembre pochi metri più in là, in Piazza San Magno.

Domenica 12 dicembre torneremo ad aprire il gazebo a Villa Cortese, per il mercatino "Bancarelle sotto l'albero".

In tutte queste occasioni sarà possibile anche iscriversi o rinnovare la propria iscrizione alla LIPU.

Vuoi saperne di più? Sul sito nazionale LIPU troverai una sezione speciale dedicata alla campagna natalizia "Le lenticchie della LIPU" con l'elenco aggiornato di tutte le piazze dove saremo presenti.

Salvataggio sull'Olona

Airone cenerino

Grazie al Sig. Gianni Chiapparini per avermi segnalato la presenza di questo Airone cenerino in difficoltà. È già da diversi anni che a San Vittore Olona e negli altri Comuni della valle si vedono gli aironi, perché le acque dell'Olona sono migliorate e ci vivono i pesci di cui questi uccelli sono ghiotti.

Gianni li vede tutti i giorni, gli aironi. Ma questo doveva avere qualche guaio: volava talmente basso che un cane l'aveva scaraventato a terra, e se Gianni non l'avesse allontanato avrebbe potuto fargli davvero male. Dopo l'incidente, l'airone se ne stava accovacciato dietro un parapetto, e se un Airone cenerino non sta ritto sulle sue gambe, c'è qualcosa che non va... meglio chiamare la LIPU!

Quando sono arrivato al Mulino Meraviglia era quasi buio, e la collaborazione della gente del posto è stata preziosa per catturare l'animale. Non aveva fratture né ferite, ma pareva molto denutrito e allo stremo delle forze. La vera causa di tutto ciò è saltata fuori la mattina dopo, all'arrivo al centro di recupero (il più vicino, quello del WWF di Vanzago), quando gli abbiamo aperto il becco: aveva in gola un amo da pesca con un bel pezzo di lenza! Chissà da quanto tempo non mangiava. Ora lo alimentano col sondino, ma presto gli tornerà l'appetito e potrà tornare in libertà.

Nella foto, il paziente attende l'arrivo del veterinario.

Pagine

Abbonamento a Sezione LIPU Parabiago RSS